Noce

2,50

  • Nome pianta: Juglans Regia
  • Nome comune: Noce comune
  • Tipo di vaso: Vasetto forestale
  • Altezza: 15/30 cm circa
  • Per saperne di più: Wikipedia

 

 

987 disponibili

Descrizione

Noce (Juglans Regia)

Il noce da frutto o noce bianco, è la pianta più conosciuta e più importante dal punto di vista economico del genere Juglans e anche chiamato in termini comuni con i nomi di Noce comune o Noce reale, da cui prende il nome il frutto.

Descrizione:

È un albero vigoroso e caratterizzato da un tronco solido, dritto e con un portamento maestoso e presenta radici robuste inizialmente fittonanti e a maturità espanse e superficiali. Può raggiungere i 40 metri di altezza ed è molto longevo (anche plurisecolare).

Le foglie sono grandi e verde chiaro. È una pianta monoica, i fiori maschili che sono riuniti in amenti penduli, appaiono sui rami dell’anno precedente prima della comparsa delle foglie. I fiori unisessuali femminili si schiudono da gemme miste dopo quelli maschili e appaiono sui germogli nuovi dell’anno, contemporaneamente alle foglie.

La fioritura avviene ad aprile e la maturazione del frutto si ha a settembre-ottobre.

Il frutto è una drupa, composta dall’esocarpo carnoso e fibroso che annerisce a maturità e libera l’endocarpo legnoso, cioè il seme, la noce vera e propria.

Distribuzione e habitat della Noce:

Il noce è stato introdotto in Europa tra il VII e il V secolo A.C., ma è una pianta che troviamo in tutte le regioni temperate dall’Asia centrale all’Europa e in America.

Le nazioni che vantano una buona presenza di Juglans Regia in coltura sono: Francia, Grecia, Bulgaria, Serbia e Romania per quanto riguarda l’Europa, la Cina in Asia, la California in America settentrionale e il Cile in America latina. Ultimamente è stato introdotto in Nuova Zelanda e nella parte sud-orientale dell’Australia.

In Italia è coltivato soprattutto in Campania, che produce oltre l’80% della produzione nazionale del frutto. Esistono in tutta Italia impianti specializzati sia da frutto che da legno.

Può dar luogo anche a modeste spontaneizzazioni in luoghi umidi e rocciosi.

Coltivazione:

E’ una pianta che tollera bene i suoli debolmente acidi e calcarei. Il noce è una pianta di facile coltivazione, ma il terreno deve essere ricco di sostanza organica, bisogna prestare particolare attenzione all’apposto idrico nel mese di giugno, perché nel caso di mancanza di acqua i frutti saranno piccoli.

Una volta raccolta, la noce va fatta asciugare e bisogna togliere il mallo, che ricopre il guscio legnoso, infine si fa seccare per consentire per garantirne la conservazione per un lungo periodo e la vendita.

Attraverso le radici il noce produce lo “juglone”, il quale, risulta tossico per altre specie di piante e non ne permette la crescita nei pressi dell’albero.

Il legno:

Produce un legno molto duro, piacevolmente venato e dal colore caratteristico per la produzione di mobili, commercialmente noto in Italia come “Noce Nazionale”.

 

  • Nome pianta: Juglans Regia
  • Nome comune: Noce comune
  • Tipo di vaso: Vasetto forestale
  • Altezza: 15/30 cm circa
  • Per saperne di più: Wikipedia

 

 

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Noce”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.