Perché piantare gli alberi? A cosa possono servirci? Di seguito riassumiamo ben dodici buone ragioni, da quelle classiche memorizzate a scuola ad altre che meritano di essere meditate ed approfondite. Si tratta di una prima sintesi destinata a tutti coloro che sono abituati a sviluppare molte riflessioni partendo da un semplice messaggio. Coloro che, invece, intendessero approfondire le considerazioni in merito all’importanza di piantare gli alberi, possono proseguire con la lettura delle pagine successive.

• Gli alberi migliorano il clima: aiutano a mitigare l’effetto serra, assorbendo per tutta la loro vita l’anidride carbonica, compresa quella emessa tutti i giorni dall’uomo.

• Gli alberi ci danno ossigeno: grazie alla respirazione cellulare, gli alberi bloccano l’anidride carbonica (CO2) ed emettono ossigeno nell’atmosfera. La CO2 si trasforma in sostanza organica, che diverrà a sua volta humus e suolo fertile. Un albero produce in media 20-30 litri di ossigeno al giorno, ogni uomo necessita in media di 300 litri di ossigeno al dì. Ricordiamoci pertanto che, ogni giorno e per sempre, almeno 10 alberi lavorano per garantire l’ossigeno necessario a ciascuno di noi.

• Gli alberi filtrano l’aria: sono in grado di filtrare l’aria, trattenendone il particolato e gli inquinanti presenti; tra l’altro le loro foglie intercettano le sostanze dannose come l’anidride solforosa e il biossido di azoto.

• Gli alberi ripuliscono l’acqua: la loro chioma rallenta e riduce il flusso della pioggia verso terra aiutando così l’acqua a penetrare lentamente nel suolo e raggiungere le falde freatiche. Le radici trattengono gli inquinanti impedendogli di arrivare nei fossi, nei fiumi ed al mare.

• Gli alberi evitano l’erosione del suolo: nelle colline e nelle montagne, le radici mantengono coeso il terreno impedendo gli smottamenti a valle e le frane.

• Gli alberi sono parte del paesaggio: ne beneficiano i nostri occhi e la nostra salute psicofisica. Il verde ci rilassa, ci rasserena e ci rincuora.

• Gli alberi regolano la temperatura: assorbono la luce solare e con l’ombra ci raffrescano d’estate. D’inverno attenuano gli effetti dei venti più freddi.

• Gli alberi ci danno il legno: il legno ha sempre accompagnato qualsiasi attività umana. Dalle vecchie carrozze all’industria dei mobili, dall’edilizia allo svago, dal riscaldamento agli imballaggi. Non dimentichiamo neanche le matite, che in un mondo informatizzato sembrerebbero obsolete, ma che teniamo spesso a portata di mano per qualche appunto veloce.

• Gli alberi favoriscono la biodiversità: sono il rifugio, il riparo e la fonte alimentare di innumerevoli specie animali: uccelli, insetti, roditori, ecc. Interi ecosistemi si basano sulla loro ecologia.

• Gli alberi aiutano i bambini a crescere: i bambini hanno bisogno di alberi su cui arrampicarsi per non perdere il loro lato selvaggio e il contatto con l’ambiente. La scoperta della natura favorisce le capacità motorie dei bambini, lo sviluppo cognitivo, quello intellettuale e la fantasia. Gli alberi ed il loro legno aiutano i più piccoli a sviluppare la loro creatività.

• Gli alberi sono come un libro di storia: quelli più antichi possono avere centinaia ed anche migliaia di anni. Nel loro tronco c’è scritta la storia. Lo studio di un vecchio albero ci riporta gli eventi del passato: gelate, eccessivo caldo, fuoco, siccità od abbondanza di piogge; tutto è “scritto” negli anelli annuali di ogni pianta.

• Gli alberi rappresentano la nostra memoria: molti degli alberi che ammiriamo sono stati piantati dai nostri avi. Dobbiamo fare altrettanto per i nostri nipoti. Un autentico lascito per loro e per l’intera comunità a memoria di chi è transitato un pò prima sulla Terra.

Cart
  • No products in the cart.