Tutti i boschi sono diversi
Il bosco è un sistema complesso e non deve essere considerato un insieme di alberi. Al suo interno si trovano organismi vegetali, mammiferi, uccelli, insetti, funghi e batteri che intrecciano rapporti e relazioni di vario genere sia tra loro che con l’ambiente fisico che li circonda.

La biodiversità e l’uomo
L’ecosistema bosco rappresenta un patrimonio anche per l’uomo, perché un bosco con un alto livello di biodiversità è un bosco sano e ricco di vita. In quest’ottica una gestione forestale oculata e professionale, che si propone di tutelare la biodiversità, può consentire anche una maggiore diversificazione dei prodotti e dei benefici ottenibili dal bosco.

Qualche esempio:
• Progettare interventi selvicolturali moderati, molto frequenti, a seconda delle necessità, che si adattino alle diverse potenzialità economiche ed ecologiche stazionali dei popolamenti e alle diverse esigenze sociali.
• Entrare in bosco con flessibilità, considerando tutti gli interventi selvicolturali possibili, applicando – di volta in volta – uno di quelli più idonei a conciliare gli obbiettivi umani con la tutela di quel particolare bosco.
• Favorire la presenza di diverse specie in bosco. Ciò può essere ottenuto aiutando l’ingresso di alcune specie rare e controllando l’invadenza di altre con opportuni tagli.
• Creare dei micro ambienti su piccole superfici di bosco, strutturati in maniera diversa per favorire più tipi di animali che, in tali microhabitat, trovano le condizioni necessarie per vivere.
• Proteggere le zone di interesse ecologico dal rischio di dissesto, pianificando gli interventi graduali da realizzare in tali aree.

Cart
  • No products in the cart.