Melo selvatico

2,00 

 


  • Nome pianta: Malus sylvestris
  • Nome comune: Melo selvatico
  • Tipo di vaso: alveolo forestale da 300 ml
  • Altezza: 60 cm circa
  • Per saperne di più: Acta plantarum

 

994 disponibili

Descrizione

Pianta molto conosciuta ed apprezzata fin dalle origini dell’uomo, coltivata in numerosissime varietà per i suoi frutti nutrienti e ricchi di benefiche proprietà. Essi, oltre ad essere consumati freschi ed anche essiccati, si prestano ad essere trasformati in marmellate, gelatine, sidro (vino di mele), succhi di frutta, aceti, distillati; possono anche essere cotti in disparate maniere, canditi ed impiegati nella preparazione di vari dolci.

Riguardo alle proprietà curative, nella medicina popolare le mele sono celebrate come rimedi contro il catarro, il diabete, la dissenteria, le disfunzioni biliari, la tosse, le infiammazioni, le infezioni, lo scorbuto, le verruche, addirittura i tumori; si riconoscono loro altresì doti battericide, depurative, digestive, diuretiche, rinfrescanti e toniche. I semi contengono modeste quantità di cianuro e possono causare avvelenamenti, anche gravi, se consumati in dosi abbondanti (fortunatamente ciò non rientra tra le abitudini di chi mangia mele).

I meli fioriti sono di gran pregio ornamentale, tanto che ne esistono diverse varietà da giardino; sono anche piante mellifere per eccellenza.
Il legno ad alburno roseo e durame rosso-bruno, compatto e a tessitura fine, anche se meno pregiato e durevole di quello del pero, veniva talora usato per lavorazioni al tornio e per intarsio.


  • Nome pianta: Malus sylvestris
  • Nome comune: Melo selvatico
  • Tipo di vaso: alveolo forestale da 300 ml
  • Altezza: 60 cm circa
  • Per saperne di più: Acta plantarum

 

Domande e risposte degli utenti

Non ci sono ancora domande, poni per primo una domanda per questo prodotto.